Workshop: Il teatro nō e le sperimentazioni teatrali e letterarie europee del ‘900

Iscrizione: Gli interessati dovranno iscriversi entro il 6 novembre 2022, indicando cognome e nome, numero di matricola, anno di corso magistrale, lingue studiate e motivazioni per la scelta di questa attività. Inviare la domanda di iscrizione contestualmente a virginia.sica@unimi.it e rossella.menegazzo@unimi.it, indicando nell’oggetto del messaggio  Il teatro nō sperimenta l'Occidente.Nota: gli incontri sono comunque aperti alla frequentazione di tutti gli studenti, dottorandi e docenti UniMi interessati.

 

Titolo: Il teatro  e le sperimentazioni teatrali e letterarie europee del ‘900

Dopo un’introduzione al quadro storico-culturale di esordio del  in Giappone, alle tecniche rappresentative e agli aspetti simbolici e artistici delle maschere, gli incontri affronteranno le figure dei maggiori esponenti occidentali della sperimentazione teatrale del ‘900: da Paul Claudel a Ernest Fenollosa, Ezra Pound e William B. Yeats; dalla prima traduzione di una farsa kyōgen per opera di Carlo Valenziani nel 1891 alle sperimentazioni teatrali di Corrado Pavolini e Enrico Fulchignoni; da Bertolt Brecht e il verfremdungseffekt  alle traduzioni in spagnolo di cinque drammi  addirittura pubblicate in Giappone da Francisco Rivas Vicuña. Infine, con un significativo percorso circolare, i ' moderni' di Mishima Yukio come rilettura di temi della classicità giapponese rielaborati secondo i canoni del teatro europeo.

Destinatari: saranno ammessi al massimo 30 studenti iscritti ai corsi di laurea in Lingue e Culture per la Comunicazione e la Cooperazione Internazionale (DLLCM), Lingue e Letterature Europee ed Extraeuropee (DLLCM), Musica Culture Media Performance (BAC), Scienze della Musica e dello Spettacolo(BAC). I dottorandi interessati sono liberi di frequentare le lezioni, e sono pregati di richiedere la registrazione della frequentazione per poter richiedere il riconoscimento dei 3cfu a frequentazione conclusa e confermata.

Requisiti richiesti: Nessuno

Modalità di svolgimento e riconoscimento CFU: Il laboratorio prevede 10 incontri di due ore. Ogni incontro sarà tenuto da uno o più docenti o specialisti del settore; fa eccezione il 2° incontro (programmato per il 14 novembre), costituito da un workshop con performance a cura della compagnia Yamamoto Noh Theater di Osaka (Giappone) con traduzione simultanea in italiano. Gli incontri si svolgeranno in presenza e non saranno registrati.

L'attività avrà inizio l’8 novembre 2022 e seguirà la seguente programmazione (il calendario sarà reso noto a inizio laboratorio):

novembre 2022: 3 incontri

gennaio 2023 (ultima settimana): 1 incontro

febbraio 2023: 2 incontri

marzo 2023: 2 incontri

aprile 2023: 1 incontro e test finale

L'attività prevede la frequenza obbligatoria di almeno 7 incontri sui 10 programmati e un test conclusivo, costituito da una lettura teatrale a cura degli studenti iscritti al laboratorio, condotta sull’opera IL FIORE DELL'EMOZIONE - Il teatro nō sperimenta l'Occidente (2016, di G. Coen e E. Mauri; brani originali in traduzione italiana sulle sperimentazioni teatrali dei maggiori artisti occidentali del XX secolo).

In allegato l'offerta del Teatro Parenti per lo spettacolo della compagnia Yamamoto.